21, luglio, 2017
Gli ultimi articoli
Ti trovi qui: Home » Borsa e Finanza » Nubi sui mercati Europei

Nubi sui mercati Europei

Scritto il: 23 aprile 2012

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/5 (0 votes cast)
Cieli scuri di tempesta sui mercati Europei, molti si chiederanno, ma quando finirà questa situazione? Difficile a dirsi, l’ondata di ribassi che si è innescata sembra tutt’altro che conclusa, il FTSE MIB si attesta al di sotto dei 14.000 punti con gli indici europei che registrano forti cali.

 

Tutto sembra concentrato su Spagna e Olanda questa volta, questo è quello che almeno ci vogliono fa capire i media, purtroppo anche l’Italia non se la passa sicuramente bene, spread BTP-BUND oltre 400 punti inoltre le brutte notizie non si fermano mai e questo circolo vizioso non permette recuperi seri, ma solamente miseri rimbalzi che confermano sempre di più l’andamento negativo.

Come abbiamo accennato occhi puntati sulla Spagna, con l’aggiunta dell’Olanda e con la Francia e l’Italia la crisi Europea chiude il quadro.

Se andiamo a confrontare gli indici di questi paesi:

L’indice olandese AEX ha toccato ieri i minimi di dicembre 2011 registrando una flessione del -2,56% violando il trend positivo che si era creato da novembre 2011, adesso è possibile che vada a testare i supporti posti a 290 punti.

L’andamento dell’indice Francese CAC40 è molto simile a quello olandese, ieri con una flessione del -2,83%, ha raggiunto i minimi di fine dicembre 2011, con una la previsione futura probabilmente sotto i 3000 punti.

L’indice Spagnolo  IBEX-35 è sceso vertiginosamente in questi giorni andando a toccare i minimi del 2009, che non sono minimi storici, il minimo più basso è stato toccato nel 1995 quando l’indice quotava circa 3000 punti, adesso, se la situazione non cambia potremmo vedere una discesa anche fino a quota 5000 punti, supporto del 2002.

Infine arriviamo al nostro indice FTSE MIB dopo le buone performance di inizio anno è tornato ai livelli di novembre 2011 sotto quota 14.000 punti e nuovi test a quota 13.500.

Wall Street invece riesce ad attutire i colpi europei dando se vogliamo un po’ di speranza ai nostri listini, ma se l’Europa non decide di cambiare marcia andrà sempre peggio e non si potrà escludere niente.

Se ti è piaciuto l’articolo condividilo sui tuoi Social Network

Aggiungi il blog ai tuoi preferiti clicca qui

Buon Trading e buon 25 aprile!
 
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0 (from 0 votes)
analisi tecnica borsa crisi finanza francia investments italia olanda recessione Spagna

About Luca

Luca
Sono laureato in Ingegneria Gestionale e ho un diploma di Master in Project Management. Faccio Trading online da ormai 7 anni e mi interesso di Borsa e Finanza da almeno 11. Opero in borsa come Private Trader, su i più importanti mercati finanziari: Mercato azionario MTA Italiano prevalentemente, Mercato dei cambi Forex, Mercato delle materie prime (Commodity), Indici. Gli strumenti che tratto principalmente sono quindi Azioni, CFD e Futures.
Google +
Scroll To Top